BUSINESS GAME AZIENDALI

Nell’ambito della Laurea Magistrale in Food Marketing e Strategie Commerciali viene proposta agli studenti la partecipazione a diversi BUSINESS GAME AZIENDALI.

I ragazzi hanno avuto la possibilità di confrontarsi con grandi realtà aziendali del panorama italiano.

HEINEKEN e CARREFOUR

Le strategie di Retail Marketing nella categoria delle Birre

I nostri ragazzi hanno presentato i loro progetti di co-marketing tra queste due realtà, al fine di individuare strategie efficaci per accrescere la penetrazione e la brand awareness di Ichnusa all’interno degli store a marchio Carrefour: Il focus del business game ha riguardato la valorizzazione del localismo e l’analisi dei diversi momenti di consumo.

COOP

 L’ideazione e il lancio di nuovi prodotti alimentari “sostenibili”

I nostri ragazzi sono stati suddivisi in 8 gruppi e ad ognuno é stata assegnata una categoria di prodotto all’interno della quale sviluppare la propria referenza/e innovative. Il business game è stato organizzato tra tre lauree magistrali (Food Marketing e Strategie Commerciali, Scienze e Tecnologie Alimentari, Smea), favorendo un mix di conoscenze e competenze. Il fatto di dover lavorare con categorie di prodotto differenti e colleghi appartenenti a corsi di laurea diversi ha reso questo business game molto più sfidante e un’importante opportunità di crescita e formazione. I gruppi hanno presentato la loro proposta presso l’Università Cattolica di Piacenza davanti ad una giuria composta da alcuni manager di Coop e presidi delle facoltà.

BUITONI e BIRRIFICIO PORETTI

“Nuovi approcci di Shopper Marketing per una collaborazione di valore” 

I nostri ragazzi hanno sviluppato un progetto di co-marketing tra Buitoni e Birrificio Angelo Poretti al fine di allargare il parco acquirenti. Il progetto é stato presentato presso la sede Nestlè di Assago (MI) difronte ai manager di entrambe le realtà aziendali.

PARMALAT

“Il rilancio della Colazione”

I nostri ragazzi hanno sviluppato un progetto sul rilancio del Latte UHT nel momento della colazione a casa. I progetti sono stati presentati dai vari gruppi presso la sede Parmalat di Collecchio (PR).

ESSELUNGA – BARILLA

“Consumatore e sostenibilità: idee giovani per creare valore”

I nostri ragazzi hanno presentato ai manager un progetto di co-marketing finalizzato a comunicare l’impegno delle due aziende in tema di sostenibilità. Le presentazioni sono avvenute nella sede Esselunga di Limito di Pioltello (MI).

CONADFERRERO

“Acquisti d’impulso nella distribuzione di prossimità”

I nostri ragazzi hanno presentato nella sede Ferrero ad Alba (CN) i progetti con l’obiettivo di aumentare lo scontrino finale dei consumatori nei Conad di prossimità.

BOSCH

“Business Plan di Start-Up innovativa”

I nostri ragazzi hanno presentato il Business Plan di una Start-Up innovativa, mostrando la capacità di mettere in pratica le nozioni imparate con il Dott. Bernardi (CFO BSH) sulla sostenibilità finanziaria.

BONDUELLE

“Le strategie di marketing nel mercato della 4^ gamma”

Progetto presentato in azienda a San Paolo D’Argon (BG) e basato sull’analisi della situazione In-Store delle insalate in busta, con sviluppo di progetti per il rilancio della categoria basati sui dati raccolti.

HENKEL

“Sviluppo e rilancio della categoria degli additivi”

Presentazione di progetti basati sulla In-Store Activation nella categoria degli additivi del bucato, presentato nella sede di Henkel di Milano.

BARILLA

“Lancio di nuovi prodotti e Innovazione commerciale”

ESSELUNGA – FERRERO

“Il marketing di filiera nell’e-food”

LINDT

“”

NESTLE’ – NESQUIK

“Le strategie di Shopper Marketing”

DANONE

STAR

“L’innovazione commerciale nei mercati ready to eat

BONDUELLE

“Nuove strategie di Marketing”

L’OREAL

“Commercial Excellence”

FERRERO – CARREFOUR

“Partnership tra Industria e Distribuzione”

Progetto presentato in Università ai diversi Manager delle due aziende con l’obiettivo di sviluppare una strategia “win-win” che potesse soddisfare contemporaneamente le esigenze delle due realtà aziendali.


Comments are closed.